Fiat Chrysler tenta l’espansione in Cina

Fiat Chrysler tenta l’espansione in Cina

Una rondine non farà primavera, ma alla seconda il sentore che qualcosa stia

succedendo diventa più concreto: dopo le indiscrezioni delle scorse settimane
su un presunto accordo tra Fiat Chrysler Automobiles e Mitsubishi per
la fornitura di un pick-up al Costruttore italo-americano, la Reuters
rilancia. Al centro delle trattative, rivela l’agenzia (che cita il quotidiano
Nikkei), ci sarebbe anche la Mitsubishi Attrage, piccola berlina a tre
volumi che FCA vorrebbe sfruttare per espandersi sui mercati asiatici.

L’annuncio a giorni. Le trattative, secondo la pubblicazione
nipponica, sarebbero già a buon punto, tanto che la commercializzazione della
Attrage “rimarchiata” in Asia dovrebbe partire già entro la fine di
quest’anno. Il modello, che la Mitsubishi fabbrica in Thailandia, andrebbe in
vendita con il marchio Chrysler, sempre stando alla ricostruzione citata:
l’annuncio ufficiale, secondo le fonti del Nikkei, dovrebbe arrivare già nel
corso della prossima settimana.

Si cerca la svolta in Asia. Una simile mossa da parte di Fiat
Chrysler rientra nei piani della Casa per dare una svolta alla propria presenza
nella “region” Asia-Pacifico: in Cina, il mercato automobilistico più
grande al mondo, il Gruppo detiene una quota minima delle vendite, pari allo
0,6%. E l’offensiva per cambiare lo stato di cose si articolerà su più fronti,
primo fra tutti l’ampliamento della base produttiva cinese, che vedrà l’arrivo
di nuovi modelli Fiat e Jeep. F.S.

Fonte: Quattroruote




Sezioni

Ultime Notizie

Dicono di Noi