Dati Mercato Auto febbraio 2019

Dati Mercato Auto febbraio 2019

Mercato Italia Passenger Cars – A febbraio il mercato galleggia – Un risultato di poco negativo (-2,34%) quello del secondo mese dell’anno nuovo, che segue un periodo di recessione negli ultimi mesi del 2018 e di gennaio 2019. Rispetto allo stesso mese dello scorso anno sono state immatricolate 4.262 auto in meno: 178.144 rispetto alle 182.406 del febbraio 2018. Il canale dei privati, invece, si è mantenuto ben al di sopra la linea di galleggiamento: +12,13%, mentre la flessione più elevata è stata quella del noleggio a breve termine, che ha perso 4.670 targhe, pari al 17,78%. In negativo anche il bilancio del noleggio a lungo termine, che segue il trend dei mesi precedenti: -14,69%, pari a oltre 4.000 contratti mancanti Le vendite aziendali dirette, invece, sono cresciute del 10,51%. Tra gli altri “special channels”, le auto-immatricolazioni dei dealer sono scese del 14,44%, quelle dei costruttori addirittura del 72,03%. Sempre più drastico il crollo delle vendite di auto a gasolio: a febbraio il diesel ha perso 22.500 targhe (-20%), mentre sono cresciute le auto a benzina (+30%). L’incremento delle alimentazioni alternative è vigoroso, ma non per le elettriche (stabili): le ibride sono cresciute del 43%.
Mercato Italia Light Commercial Vehicles – A febbraio poco sopra il pareggio – Il mercato dei veicoli commerciali leggeri ha fatto registrare un febbraio con il segno più, seppur di poco: +1,51%, comunque un segnale incoraggiante. Sono stati immatricolati 13.889 autocarri fino a 3,5 tonnellate di peso complessivo, contro i 13.683 del febbraio precedente. Bene le ditte individuali, artigiani e professionisti +11,49%, in regresso le flotte di proprietà e leasing (-3,4%). In crescita i noleggi a lungo termine (+8,14%), così come i noleggi a breve termine (+21,6%). Le auto-immatricolazioni dei concessionari sono calate del 27,61%, mentre quelle dei costruttori sono scese del 49,3%. Il saldo degli LCV a due mesi dall’inizio dell’anno è negativo dello 0,21%.

Fonte: fleetblog




Sezioni

Ultime Notizie

Dicono di Noi